Mission

L’Ordine Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione della provincia di Ravenna(Ordine TSRM PSTRP) nasce in seguito alla legge 3/2018.

Racchiude al suo interno ben 19 Professioni Sanitarie (attualmente a Ravenna ne sono rappresentate 18)con competenze specialistiche di differenti aree ma con l’unico obbiettivo comune: la salute del cittadino.

Comprende Professionisti altamente specializzati nel loro campo, che lavorano sia con l’adulto che con l’anziano e l’infante in maniera specifica e competente su 3 diverse aree, l’Area Tecnica (diagnostica e assistenziale), l’Area Riabilitativa e l’Area della Prevenzione.

Gli scopi principali dell’Ordine sono:

  • fornire ai professionisti aggiornamenti di elevato interesse professionale e di progresso culturale per garantire una qualità elevata tecnica delle prestazioni offerte ai cittadini;
  • favorire la collaborazione tra Professionisti nel rispetto ognuno delle proprie competenze;
  • vigilare sull’applicazione delle norme deontologiche e della Costituzione Etica delle Professioni Sanitarie, da parte dei nostri iscritti nell’esercizio della professione;
  • valorizzare la funzione sociale dei professionisti presso commissioni, enti e organizzazioni provinciali e affiancare le autorità locali nell’attuazione di provvedimenti che interessino l’Ordine;
  • lottare contro l’abuso di professione per tutelare i professionisti e i cittadini.

L’Ordine TSRM PSTRP non è quindi soltanto uno strumento di disciplina, ma anche di difesa degli interessi dei professionisti e di conseguenza di tutti i cittadini, dall’infante all’anziano.

  • Accogliere o respingere le domande di iscrizione agli albi professionali dei nuovi iscritti;
  • Cancellare dagli Albi professionali gli iscritti al verificarsi di particolari condizioni;
  • Adottare provvedimenti disciplinari, su proposta della Commissione d’Albo di riferimento;
  • Compilare il rendiconto dei bilanci consuntivi e preventivi dell’Ente sottoponendoli all’approvazione dell’assemblea plenaria degli iscritti;
  • Curare gli affari di ordine amministrativo;
  • Assumere eventuali collaboratori;
  • Vigilare sulla conservazione del decoro e dell’indipendenza dell’Ordine
  • Promuovere e favorire tutte le iniziative intese a facilitare il progresso culturale degli iscritti
  • Fissare regolamenti interni per il funzionamento e l’organizzazione interna dell’Ente
  • Designare i rappresentanti dell’Ordine presso commissioni, enti e organizzazioni provinciali o comunali
  • Concorre con le autorità locali nello studio e nell’attuazione dei provvedimenti che interessano l’Ordine
  • Qualora richiesto, si interpone nelle controversie tra iscritti o iscritti e persona o enti di spese, di oneri o altre questioni inerenti l’esercizio professionale.
  • Dare il proprio concorso alle autorità locali nello studio e nell’attuazione dei provvedimenti che interessano l’ordine
  • Provvedere all’amministrazione dei beni spettanti all’Ordine e proporre all’approvazione dell’assemblea degli iscritti il bilancio preventivo e il conto consuntivo
  • Proporre all’approvazione dell’assemblea degli iscritti la tassa annuale, necessaria a coprire le spese di gestione, nonché’ la tassa per il rilascio dei pareri per la liquidazione degli onorari

Gli interessi pubblici connessi all’esercizio professionale sono:

  • la salvaguardia dei diritti della Persona e dei principi etici dell’esercizio professionale indicati nei codici deontologici di ogni professione;
  • la valorizzazione della funzione sociale dei professionisti afferenti all’Ordine;
  • la qualità tecnico-professionale delle prestazioni sanitarie offerte ai cittadini;